Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Predire il futuro è legale? La risposta è sì, ma bisogna porre delle condizioni. I cartomanti vanno divisi nei cartomanti “cattivi” e i cartomanti “buoni”. I primi sono quelli che sfruttano la credulità popolare o che promettono cose impossibili in modalità truffaldine abusando della credulità altrui. I secondi invece sono accettati poiché può essere considerata come un bene commerciale in quanto arte divinatoria riconducibile alle scienze occulte o esoteriche che non sono sottoponibili a prove di verificabilità ,inoltre spesso la figura del cartomante può anche trattarsi di qualcuno con cui parlare, un confidente, che dà consigli. 

Dunque la “magia” è, nei limiti del reale, meritevole di soddisfacimento poiché cerca di alleviare dubbi esistenziali o la rassicurazione delle certezze attraverso “segni” o la lettura delle “carte”. Quindi secondo i giudici odierni fare il cartomante è legale

La pronuncia del Consiglio di Stato

“L’articolo 121 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica sicurezza vieta l’attività di ciarlatano. Ma i tempi sono cambiati. Non siamo più in un’epoca di bassa alfabetizzazione dove la gente credeva a qualsiasi cosa le si dicesse, sicché era vittima degli imbroglioni vari. Oggi, chi si rivolge a un cartomante non è un ingenuo, ha gli anticorpi, se vogliamo. È quindi una persona spesso sola che ha bisogno di parlare, di fiducia in sé stessa, di aggrapparsi a un’ancora, a una speranza. Per quanto illusoria.”  Queste sono le parole esatte espresse dal Consiglio di Stato nella sentenza. n. 4189/20 del 1.07.2020 è stata posta la domanda riguardo la legalità della professione di cartomante. D’ora in avanti è possibile, a patto che si dichiarino i redditi all’Agenzia delle Entrate e si paghi poi le tasse, aprire un banchetto e predire passato presente e futuro.

Articolo precedente“AirCar”, il sogno dell’auto volante è sempre più vicino
Articolo successivoIn ricordo di Dino Buzzati
Sono una studentessa del liceo classico, ho 15 anni, mi chiamo Arianna e abito a Borgo Santa Croce. Adoro leggere da sempre, da quando mia mamma mi diede il mio primo libro. Leggere per me è più che un passatempo perché quando apro un libro vado con la mente su mondi immaginari e mi invento molte storie (non d'amore, non sono un tipo romantico), che a volte scrivo anche. Mi piace molto la musica e ascolto generi vari tranne la trap che non sopporto e mi piacciono molto le melodie delle canzoni suonate con il violino. Ho praticato atletica per molto tempo e mi è piaciuta tanto, anche perché rispecchia il mio carattere, solitario e introverso, ma quando serve "l'unione fa la forza". Nel tempo libero, oltre a leggere, mi piace uscire con le mie amiche, che sono le migliori del mondo, e io le adoro sotto ogni punto di vista, anche perché sono mezze matte come me. Per il futuro non ho particolari programmi, mi piacerebbe fare l'insegnante anche se dovrei imparare ad avere pazienza perché non ne ho per nulla. Mentre per un futuro improbabile mi piacerebbe intraprendere una carriera come il mio idolo, Emma Watson, attivista per l'ambiente e ambasciatrice di buona volontà per la parità di genere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here