La Casa di Carta si allarga: torna “Berlino” 

Il celebre protagonista della serie TV è sbarcato su Netflix, ampliando il mondo della Casa di carta e lasciando i fan molto stupiti.

0
Berlino da "La Casa di Carta" nella sua serie su Netflix
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

“Ci sono solo due cose in grado di cambiare una brutta giornata: l’amore e il denaro”. E’ con queste parole che Berlino, appena lasciato dalla sua seconda moglie,  inizia la serie dedicata tutta a lui stesso.

Il 29 dicembre il noto personaggio della casa di carta è riapparso su Netflix creando una serie omonima tutta sua. Nella celeberrima serie TV il personaggio è morto eroicamente alla seconda stagione, nel 2018, per dare tempo agli altri rapinatori di scappare dalla Zecca di Stato Spagnola. 

Andres de Fonollosa, meglio conosciuto come “Berlino”, è stato talmente amato dagli spettatori che è stato ripreso con flashback nelle stagioni successive della serie. Questi flashback parlano di come il Professore, Palermo e lo stesso Berlino hanno programmato l’attacco alla Banca di Spagna: progetto assai difficile quanto geniale.

Berlino con la sua banda – foto estratta dalla serie “Berlino su Netflix”

In questa nuova serie, si ritornerà indietro nel tempo facendo vedere una delle sue rapine prima di entrare nella famosa banda con nomi di città: la rapina alla Casa d’Aste di Parigi, portando via gioielli per un valore totale di 44 milioni di euro. 

Nella serie tv si potrà vedere l’amore di Berlino con la sua terza moglie. Subito dopo essere stato lasciato, infatti, egli pensa che l’amore non esista finché non vede la moglie dell’uomo che sta derubando: il direttore della Casa d’Aste di Parigi. 

In otto episodi si potrà vedere la banda creata da lui stesso, composta da cinque persone: Damian, Roi, Cameron, Bruce e Keila affrontare avversità in una rapina complicata, ma molto geniale in cui l’amore non ha spazio e la giovinezza e l’inesperienza di questi ragazzi a volte potrebbe mettere in pericolo il piano.

«Berlino ha un’organizzazione opposta al Professore, cambia idea in cinque minuti, cammina su una fune» ha dichiarato Pedro Alonso (attore che recita Berlino) in una conferenza stampa alcune settimane fa per promuovere la serie. Tale dichiarazione afferma il carattere di Berlino già visto precedentemente nella Casa di Carta: un uomo pazzo che si innamora facilmente solo guardando gli occhi di una donna, un uomo che non ha paura della morte e che la sua passione più grande, come il fratello Sergio (Il Professore), è fare rapine studiate in ogni minimo dettaglio.

Ci sarà inoltre il ritorno di due amati personaggi della Casa di Carta: le Ispettrici Alicia Sierra e Raquel Murillo, queste due quando erano ancora amiche e una delle due ancora poliziotta.

Egocentrico, sociopatico, pericoloso e con una malattia degenerativa Berlino riuscirà a stupire il mondo intero con la sua nuova serie? Dal 29 dicembre solo su Netflix. 

Previous articleUn salto nel tempo: torna la Borsa Scambio Giocattoli 
Next articleL’Arpav contro “Brusa la Vecia”
Cristiano Maude
Salve a tutti! Sono Cristiano Maude ho 15 anni e sono uno studente del Liceo Classico alle Stimate. Ho scelto questo indirizzo perché lo ritenevo il più completo poiché dà una buona preparazione sia dal punto di vista scientifico che umanistico, inoltre è una tradizione nella mia famiglia frequentare questo liceo. Devo dire che mi piacciono molto le lingue antiche perché ti fanno capire da dove deriviamo e ti indirizzano meglio verso il futuro. Pratico tennis e golf, mi piace molto il lato competitivo di questi due sport, ma sinceramente amo di più il golf perché è molto più tecnico e ti diverti molto, specialmente se giocato con i tuoi amici. Sono un ragazzo a cui piace molto scherzare, soprattutto con i propri amici e familiari, tra cui mio fratello Antonio: con cui ho un rapporto molto speciale. Faccio scout: mi piace molto, perché fai amicizia con molte persone e ti insegna tanto. Con questo penso di aver detto le caratteristiche principali della mia persona e di chi sono.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here