Tempo di lettura articolo: < 1 minute

Si trova sul versante occidentale del vulcano Pavonis Mons e da subito ha suscitato l’interesse dei ricercatori che ipotizzano che possa essere la bocca di una caverna scavata dall’attività vulcanica.

L’immagine è stata scattata nel 2011 dallo strumento Hirise della sonda Mars Reconnaissance Orbiter (Mro) ed è stata fin da subito guardata con interesse in quanto la cavità potrebbe conservare tracce di vita che sono state protette dalle radiazioni che bombardano il pianeta. Un’analisi più accurata ha permesso ai ricercatori di stimare che il buco abbia un diametro di 35 metri e una profondità di 20 metri. Ancora non si dà una spiegazione al perchè il buco sia dotato di cratere circolare, come anche quale sia la reale estensione della caverna.

La NASA spiega che queste formazioni sotterranee potrebbero diventare oggetto di esplorazioni future, perfino con astronauti.

Articolo precedenteUn asteroide sfiorerà la Terra
Articolo successivoGobert positivo al Coronavirus, stagione finita
Sono una ragazza di quindici anni proveniente da Ronco all’Adige. Frequento la V ginnasio del liceo classico alle Stimate che ho scelto perché fin da piccola mi ritengo più portata per le materie umanistiche. Sono desiderosa di scoprire le cosiddette lingue morte che, secondo me, possono far capire meglio la vita di tutti i giorni. Sono curiosa, determinata, raramente mollo anche se a volte mi arrabbio con me stessa, perché le cose non sono andate come desideravo. Pratico danza classica da quando avevo quattro anni e nel mio tempo libero (praticamente inesistente) mi piace incontrare i miei amici e ascoltare buona musica. Non so precisamente cosa vorrò fare in futuro, a volte mi vedo con il camice in sala operatoria come chirurgo, a volte in un’azienda con compiti direttivi. Sarà solo il tempo a darmi una risposta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here