1998 OR2 è un gigantesco asteroide che, ormai confermato, sfiorerà il nostro pianeta il prossimo 29 aprile e si sta lentamente avvicinando. Poiché la NASA lo sta osservando da ormai molto tempo, sappiamo che le dimensioni di questa roccia sono di 1,5 chilometri di diametro e viaggia ad una velocità di 8,7 km al secondo. Per fortuna il suo passaggio non ci disturberà, infatti la distanza che ci separerà da questo colosso sarà di 6,28 milioni di chilometri (quasi 16,4 volte la distanza tra noi e la Luna).

L’ultima foto del corpo celeste, scattata da un radiotelescopio nell’osservatorio di Arecibo (in Puerto Rico), ha un aspetto insolito e particolare: “Sembra avere anche lui una mascherina!” dicono i ricercatori. E’ un fatto che calza a pennello con la nostra situazione attuale, ma in realtà si tratta solamente dell’effetto ottico causato dalla luce del Sole sulla superficie dell’asteroide. Per chi, invece, crede nel surreale:”Che ci voglia augurare buona fortuna?”

Tutti coloro che possiedono un piccolo telescopio, il 29 si tengano pronti a guardare in alto, coloro che, invece, non ne ha uno, possono osservare il passaggio dell’asteroide online.

Articolo precedenteRt.live, il sito per fermare il Coronavirus
Articolo successivoBuon compleanno Roma!
Viola Valsecchi
Frequento la classe V Ginnasio alla scuola “alle Stimate”, a dicembre compio 15 anni e vengo da Ca’ di David, fuori Verona. Ho scelto il liceo classico perché le materie umanistiche mi hanno sempre affascinata, in particolare il greco ed il latino che prima conoscevo solo perchè le avevo sentite nominare; ora mi hanno aperto la mente, la filosofia di queste due lingue è incredibile, ti fa vedere un altro lato delle cose che ti circondano tutti i giorni. Le mie passioni sono il teatro e la danza, infatti pratico hip-hop, che mi diverte un sacco, mi aiuta a lasciarmi andare e a sfogarmi dopo lo studio. Il teatro invece mi aiuta molto per me stessa, quando ero più piccola ero molto timida, faticavo ad aprirmi con le altre persone se non erano loro a fare il primo passo, ora invece sono molto più estroversa e sicura di me, il palco mi ha aiutata molto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here