Tempo di lettura articolo: 2 minuti

È quindi questa la nuova avventura di Ronaldo, sicuramente inaspettata conoscendo la sua personalità, ma purtroppo necessaria per continuare a giocare, infatti quella dell’Al Nassr era l’unica offerta concreta per Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese ha visto come sola possibilità quella di andare a giocare nell’attuale ventisettesima lega migliore al mondo, ovvero per niente a livello della storia e del palmares di CR7.

da Il corriere della sera

L’offerta economica è però faraonica, si tratta infatti di oltre 200 milioni fino al 2025, e quindi 70 milioni a stagione: Ronaldo diventa quindi il calciatore più pagato della storia.

Questo ha però delle conseguenze, infatti il capitano della nazionale rossoverde verrà visto dai media come un giocatore ormai al capolinea, che è andato in Arabia solo per guadagnare altri soldi in campionati minori.

Si conclude, almeno in teoria, la carriera di uno dei più grandi di sempre: i fans sicuramente però non si aspettavano un finale così “triste”, con un litigio irrisolto con la squadra che l’ha “creato”, ovvero il Manchester United, e con una mesta eliminazione al Mondiale senza neanche partire da titolare.

La cosa che sorprende di più è che nella scorsa stagione, nonostante avesse giocato nel campionato più competitivo al mondo, la Premier League, era riuscito a conquistare un bottino di ben 48 gol e assist tra club e nazionale; poi però c’è stato il dramma per la morte del figlio e successivamente il rapporto mai trovato con Ten Hag che l’ha portato a farsi dimettere dal club.

Ronaldo, prima di scegliere l’Al Nassr, aveva provato ad offrirsi a qualsiasi Club militante in Champions League, non trovando però nessuno di questi disposto a sborsare per il suo stipendio.

Il lato positivo dal punto di vista di CR7 potrebbe essere il gran numero di gol che potrebbe segnare visto il bassissimo livello del campionato, ostacolato però dalla possibilità di perdere le ambizioni e gli stimoli necessari per giocare a calcio.

Vediamo cosa accadrà al fenomeno portoghese e, anche se improbabile, se riuscirà a rialzarsi e magari attirare l’attenzione di qualche squadra europea.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here