Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Si terrà anche quest’anno, dal 25 luglio al 7 agosto, a Levico, il campo di gruppo del VR8, gruppo scout di Castel d’Azzano, a cui parteciperanno il branco “Seeonee”, il reparto “Asterix e Obelix” e il clan “Petits Flambeaux”. Un evento organizzato in occasione dei trent’anni della fondazione del gruppo, avvenuta nell’ottobre del 1990.

Saranno due settimane di puro divertimento, in cui i ragazzi monteranno tende, accenderanno fuochi, attorno ai quali canteranno e giocheranno, provando emozioni difficili da raccontare; faranno legna e avranno la possibilità di vivere un’atmosfera unica ed irripetibile.

Eh sì, questo è il campo scout, in cui ogni squadriglia può mostrare le proprie capacità nei vari ambiti di competenza: stile, armonia, pionieristica, natura, animazione e cucina e animazione.


Una panoramica del campo di reparto del VR 8 di quest’estate

Al termine delle due settimane di campo, si sommano i punteggi per le varie competenze e si assegnano così i totem, che corrispondono agli ambiti citati prima; in più c’è il totem campo, che viene dato alla squadriglia che ha eccelso più delle altre.  I punteggi si danno tendenzialmente ogni sera, con un voto espresso per ogni categoria;

Durante il conca (consiglio capi), ogni capo di ogni squadriglia a turno propone un voto per la categoria in questione e lo motiva. Poi, ascoltando le proposte degli altri per quella squadriglia si assegna il punteggio finale di quella sera, e così succede per tutti gli ambiti.

Questi punteggi serviranno poi per assegnare i totem alla fine del campo; la squadriglia che avrà il punteggio più alto in una determinata categoria, vincerà il totem di quest’ultima.

Un esempio delle attività che si fanno a scout

Speriamo che siano due settimane emozionanti e ricche di avventura, cosa che avverrà sicuramente.

Ti potrebbe interessare anche: https://ermesverona.it/2020/02/24/il-thinking-day-del-vr-8/

Articolo precedenteLa Casa di Carta diventa un libro
Articolo successivoCosa si cela dietro al film “La Passione di Cristo”?
Ho diciassette anni e mi piace camminare in montagna e osservare la flora e la fauna dei luoghi che visito. Amo leggere e il mio genere preferito è il fantasy: leggo spesso libri di Tolkien come “Il Signore degli Anelli”. A volte leggo anche romanzi gialli e romanzi storici, dato che una delle mie materie preferite è proprio la storia; mi piacciono tanto anche le altre materie. Suono il pianoforte, mi piace nuotare e sono uno scout. Ho la passione della fotografia e io e la mia macchina fotografica siamo pressoché inseparabili: ogni volta che andiamo in vacanza o che facciamo una semplice passeggiata, la porto sempre con me, perché non si sa mai cosa si può fotografare di bello. Ho scelto il classico perché mi piacciono le materie classiche e nella mia famiglia è quasi una tradizione. Abito a Castel d’Azzano. Sono una persona gentile, altruista e comprensiva. Da grande mi piacerebbe fare lo storico anche se ho anche altri progetti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here